Marketing e pubblicità con i Filtri Instagram Personalizzati

Senza ombra di dubbio Instagram è per eccellenza, uno dei social network più utilizzati al giorno d’oggi, sia da utenti comuni che da brand e influencer. Piano piano questo social è diventato fondamentale anche per quelle aziende, che vogliono ricavarsi un proprio spazio e comunicare con il proprio target di riferimento (in particolar modo quello più giovane).

Come ho già parlato in questo articolo sulla potenza comunicativa delle Instagram Stories, i post come le stories, non sono soltanto un semplice passatempo, ma possono diventare un potente mezzo di comunicazione, che permette a costi pari a 0 di fare pubblicità e mantenere un dialogo costante con il proprio target.

Con il tempo brand e influencer hanno sviluppato un proprio linguaggio e un proprio stile di realizzazione delle stories che gli permette di essere riconoscibile tra la carrellata di profili che ogni giorno lo stesso Instagram ci propone di visualizzare.

Ed è proprio qui che i Filtri Instagram, possono venire in soccorso per aiutare il nostro brand o la nostra figura a comunicare con il proprio target migliorandone la fidelizzazione a volte facilitandone la comunicazione.

Perchè dovrei creare un filtro Instagram per me, il mio brand o la mia azienda?

Perchè permette di avere pubblicità e crescita costo “zero” (escluso quello della realizzazione).

La motivazione è molto semplice e basta che pensiamo a come vengono utilizzati ogni giorno i filtri, ed il principio per la quale un utente può trovarli.

Ma per capirlo partiamo dalle basi.

Una volta creato ed approvato il proprio Filtro Instagram personalizzato, questo apparirà automaticamente nella sezione apposita del vostro profilo e potrete iniziare a farne uso.

Quello che forse non tutti sanno è che oltre a voi, il vostro filtro Instragram apparirà anche tra le scelte filtri dei vostri follower, e se questo attirerà la loro attenzione, ne inizieranno a farne uso.

Vuoi anche tu un filtro Instagram? Contattami

E volete sapere qual’è la cosa più bella? Che è proprio qui, che inizia il procedimento di “Pubblicità Gratuita”.

Se ci fate caso ogni volta che un filtro viene utilizzato, in alto a sinistra appare, nome del filtro con a seguire il nome profilo di chi lo ha realizzato e lo tiene nella sua bacheca.

Es: “Cute Glasses di crearecreativita

A questo punto se il filtro piace ed attira l’attenzione di chi visualizza le stories, l’utente che lo vede ha tre possibilità:

  • Cliccare sul nome e farne un singolo uso
  • Cliccare sul nome e a seguire salvare il filtro tra i suoi preferiti
  • Cliccare sul nome e seguire il vostro profilo per seguirvi ed averlo tra i preferiti (ed è a questo che dovete puntare)

Se riusciamo a creare un filtro di successo che viene utilizzato dai nostri follower e di conseguenza dai loro, abbiamo vinto!

Quali sono gli obiettivi a cui dobbiamo pensare quando decidiamo di creare un Filtro per le Instagram Stories?

Creare Engagement

L’obiettivo, è creare un filtro che rappresenti il nostro brand e che ne faciliti il riconoscimento senza però invadere l’estetica stessa che può avere il filtro ma soprattutto senza che infastidisca l’utilizzatore.

Una delle richieste più comuni di aziende o brand che mi richiedono la realizzazione di un Filtro Instagram, è che il logo sia ben visibile sullo schermo, magari appiccicato in faccia come un bel tatuaggio! Ma pensiamoci, quanto effettivamente sarebbe utilizzato un filtro del genere, a parte il proprietario del filtro quanti in fine dei conti lo utilizzerebbero?

Basta che vi mettiate a scorrere tra le stories dei vostri follower per avere la risposta.

Il trucco vincente è realizzare un filtro Instagram che rappresenti ma che sia utilizzabile cosi da creare una “cassa di risonanza” di utilizzo e pubblicità gratuita.
Più il filtro viene utilizzato più abbiamo raggiunto il nostro obiettivo!

Creare Cassa di Risonanza

Una volta definita la base del nostro filtro e come questo possa rappresentare il nostro brand o azienda, dobbiamo andare a realizzarlo ma soprattutto dobbiamo fare in modo che i nostri follower e di conseguenza i follower dei nostri follower lo utilizzino in più possibile.

Più un filtro viene utilizzato, più ci permette una crescita del profilo e più il nostro obiettivo è stato raggiunto.

Un consiglio che posso darvi è realizzare un filtro Instagram che segua si le mode del momento, ma soprattutto che non stanchi e  che possa essere utilizzato in ogni occasione o per creare momenti divertenti, il trucco non è tanto il far vedere il nostro brand ma lo smuovere le emozioni di chi lo utilizza e lo vede.

Clicca qui e scopri i filtri che ho realizzato

Come possiamo pubblicizzare il nostro filtro Instagram?

Le possibilità per pubblicizzare il nostro filtro e farlo notare ai nostri follower sono molteplici:

  1. Creare delle Instagram Stories ad hoc dove utilizziamo il nostro filtro e invitiamo i nostri follower a farne uso magari con la promessa di ritaggarli nelle stories.
  2. Inserire il link al filtro all’interno dello “Swipe Up” delle nostre stories. Non preoccuparti, anche se non hai ancora 10.000 follower i link ai filtri possono essere comunque inseriti all’interno degli swipe up (ovviamente questa opzione è disponibile solo per i possesori del filtro non per i vostri follower).
  3. Creare un post ad hoc nei feed, con una foto dove utilizzate o che rappresenti il filtro, magari investendoci anche qualche euro nella sponsorizzazione per mostrarlo a quante più persone possibili.
  4. Instagram attraverso l’apposita area “Spark AR” ci da la possibilità di avere anche un link che rimanda al nostro filtro. Questo link possiamo utilizzarlo ovunque noi vogliamo, che sia su un post Facebook o sulla pagina del vostro sito o per inviarlo via messaggio. Chiunque cliccherà sul link, verrà portato automaticamente su Instagram con il vostro filtro aperto.

Non vi resta che sbizzarrirvi per rendere il vostro filtro Instagram virale così da ricevere quanta più pubblicità possiate ottenere.

In conclusione

Abbiamo capito che i Filtri Personalizzati per le Instagram Stories fine a se stessi sono poco utili, ma se dietro c’è la testa, un progetto e un obiettivo, possono portare a una crescita (anche esplosiva) del nostro profilo e di conseguenza portare possibili nuovi contatti al nostro brand o azienda.

Inoltre all’interno dell’area Spark AR Hub è possibile vedere i dati di andamento del vostro filtro dal giorno di approvazione, così da rendervi conto di come stia andando nel tempo e più precisamente potete trovare:

  • Impression: Il numero di volte in cui il tuo filtro è apparso sugli smartphone degli utenti.
  • Acquisizioni: Il numero di volte in cui qualcuno ha realmente utilizzato il filtro per una Instagram Stories
  • Condivisioni: Il numero di volte in cui qualcuno ha scattato una foto o un video con il tuo effetto condividendo il link nelle stories e nei messaggi diretti.

Tutto sta nel capire come realizzarlo e come il nostro filtro, può comunicare con il nostro target e soddisfarlo rendendolo da un target passivo a un target attivo che involontariamente ci pubblicizza e fa crescere!

Non vi resta che sbizzarrirvi e trovare l’idea vincente che rappresenti il vostro brand!

Potrebbero interessarti anche:

Contattami se hai qualche domanda o per richiedere un preventivo.

    Nome*

    Email*

    Messaggio

    (*) Per poter inviare la tua richiesta devi accettare l'utilizzo dei tuoi dati secondo le privacy policy di questo sito web.
    Ho letto e accetto le Privacy Policy