21 Aprile 2015 – Google e i siti Mobile Friendly

Home » 21 Aprile 2015 – Google e i siti Mobile Friendly

E’ ormai ufficiale, Google lo ha annunciato nel suo blog, che dal 21 Aprile 2015 verranno preferiti i siti web mobile friendly nel posizionamento nella Serp (ossia nei risultati di ricerca).

Questo cambio – spiega Google – avrà effetti nei risultati di ricerca mobile in tutte le lingue e avrà un significativo impatto nei nostri risultati di ricerca. Di conseguenza, per gli utenti sarà più facile ottenere risultati di ricerca di alta qualità, ottimizzati per i loro dispositivi.

Cosa vuol dire sito web responsive e Mobile Friendly?

Sono tutti quei siti internet adattabili ai vari formati: desktop, smartphone e tablet senza avere una perdita di qualità o leggibilità. Un buon sito responsive è in grado di adattarsi a tutti i tipi di risoluzione e dispositivo.

Cosa significa tutto ciò?

Significa che nei risultati organici di ricerca verranno presi in considerazione tutti quei siti che sono stati concepiti e ottimizzati per smartphone e tablet, a discapito di tutti gli altri, questi quindi avranno un miglior posizionamento nelle pagine di ricerca di Google.
Il perché Google abbia deciso di penalizzare i siti non responsive o Mobile Friendly che sia è molto semplice, le ricerche effettuate da dispositivi mobile stanno aumentando esponenzialmente negli ultimi anni, fino quasi a superare quelle da desktop. In risposta Google cerca quindi di dare risultati di ricerca sempre più di qualità e di facile lettura ottimizzati appunto per tutti i tipi di formati.
Chi non avrà un sito web responsive risulterà quindi meno competitivo perché perderà visibilità nella ricerca di Google e nel suo posizionamento organico, questo creerà quindi un flusso minore di visite nel sito.

Come faccio è sapere se il mio sito web è mobile friendly?

Google ha messo a disposizione degli utenti un test di compatibilità per verificare il sito, se questo è positivo potete stare tranquilli.

Se invece l’esito del test è come quello che appare in figura, è il caso di apportare tempestivamente delle modifiche al vostro sito.

Nel caso il vostro sito fosse in WordPress e il risultato fosse negativo il consiglio più semplice che posso darvi, è aggiornare il tema del vostro sito con uno responsive.

Commenti

Send this to a friend